Quotazioni Quattroruote

NOTA METODOLOGICA AGGIORNATA A LUGLIO 2018

Condizioni di validità

Le quotazioni Quattroruote, aggiornate a cadenza costante (mensile per auto e fuoristrada, bimestrale per veicoli commerciali leggeri e pick-up e quadrimestrale per moto), esprimono un valore economico per veicoli immatricolati in Italia fino a 15 anni di anzianità, oltre al quale vengono, se riconosciuti come tali, quotati come veicoli storici.

Per ogni veicolo sono presenti la quotazione di vendita e la quotazione di ritiro per ciascuna specifica anzianità del mezzo (data di prima immatricolazione) e chilometraggio.

La quotazione di vendita è il valore a cui un veicolo può essere ragionevolmente acquistato dall’utilizzatore finale, mentre la quotazione di ritiro è da considerarsi valida per tutti i casi di permuta dell’auto presso un operatore professionale. La quotazione di ritiro, quindi, sconta i costi che l’operatore professionale deve sostenere nella sua attività commerciale.

Questi costi rientrano in tre macro-capitoli:

  • costi fissi – costi sostenuti dal dealer per gestire la compravendita dell’auto
  • costo finanziario – costo degli oneri finanziari per la durata della giacenza dell’auto ritirata
  • rischi commerciali – valore che il dealer deve garantirsi per coprire i rischi commerciali derivati dalla compravendita.

Tutte le quotazioni si intendono con passaggio di proprietà escluso e, nel caso delle auto e delle moto, sono espresse comprensive di IVA, mentre, per veicoli commerciali leggeri e pick-up, sono IVA esclusa.

La quotazione è valida per auto e veicoli commerciali con le seguenti caratteristiche:

  • organi meccanici e componenti elettrici/elettronici perfettamente efficienti
  • manutenzione programmata regolarmente eseguita e documentabile (più manutenzione specifica e collaudi per le auto a gas)
  • revisioni effettuate secondo la legge
  • carrozzeria e interni in buone condizioni, conformi all’età e al chilometraggio
  • pneumatici in buono stato (con battistrada almeno al 50%) e conformi alla legge.

Per i motoveicoli valgono regole analoghe relative alle caratteristiche del mezzo.