By 9 Dicembre 2021Burocrazia, Mercato

Tutte le novità del codice della strada per moto, scooter e monopattini.

Il Decreto Infrastrutture è diventato legge e ci sono molte le novità per il mondo delle due ruote e la mobilità urbana, vediamole tutte.

Proposte accolte 

  • Motocicli e velocipedi: possono effettuare servizio taxi.
  • Foglio rosa: la validità del documento utile per esercitarsi alla guida prima dell’esame di rilascio della patente passa da 6 a 12 mesi. Nell’arco di questo periodo l’esame pratico può essere conseguito due volte.
  • Moto elettriche: possono circolare liberamente in autostrada purché di potenza superiore agli 11 kW.
  • Moto enduro: possibilità di correre in competizione col targhino sostitutivo.

Proposte respinte

  • Permane il divieto di circolazione in autostrade e tangenziali di moto e scooter con motore da 125 cc, l’Italia rimane così l’ultimo Paese in Europa a mantenere questo limite.

I monopattini

Non sono mancate le norme sull’uso dei monopattini elettrici con l’obiettivo di aumentarne la sicurezza e favorirne il corretto uso, senza scoraggiarne l’utilizzo.

Ecco tutti i cambiamenti:

  • Riduzione del limite di velocità da 25 a 20 Km/h. Resta a 6 km/h all’interno delle aree pedonali.
  • Divieto di circolazione sui marciapiedi, salvo la conduzione a mano.
  • Divieto di parcheggio e sosta sui marciapiedi al di fuori delle aree individuate dai Comuni.
  • Obbligo per i noleggiatori di monopattini elettrici di acquisire la foto al termine di ogni noleggio per verificarne la posizione sulla strada.
  • Confermato l’obbligo di casco per i minorenni e il divieto di uso al di sotto dei 14 anni.
  • Dal primo luglio 2022 i nuovi monopattini dovranno essere provvisti di segnale di stop luminoso e indicatore di direzione. Quelli già in circolazione prima di questo termine dovranno adeguarsi entro il primo gennaio.
  •  Prevista la confisca del mezzo per chi circola con un monopattino manomesso.