By 23 Giugno 2021Mercato, Tecnologia

Manutenzione e riparazione dei veicoli elettrici.

Nel corso del 2020, anche grazie a numerosi incentivi statali, il mercato dell’elettrico è stato in costante crescita e il trend pare confermarsi anche quest’anno.

Con l’aumentare delle auto elettriche in circolazione diviene quindi necessario che sempre più professionisti del mondo autoriparativo siano pronti a intervenire su questa tipologia di veicoli.

Essendo i veicoli elettrici dei veri concentrati di tecnologia è poco probabile che sia il motore a richiedere interventi, così come non serviranno cambi olio o di cinghia. Saranno invece indispensabili periodiche diagnosi in grado di rilevare eventuali codici d’errore che potrebbero richiedere una maggiore attenzione.

Anche la trasmissione è praticamente esente da manutenzione nelle auto elettriche in quanto sulla maggior parte dei veicoli i produttori dichiarano il componente “sigillato a vita” e quindi senza particolare manutenzione oltre all’utilizzo di olii specifici.

Un componente fondamentale in comune tra veicoli elettrici e a combustione è chiaramente la batteria, necessaria per entrambe le alimentazioni ma elemento che richiede particolare attenzione nei veicoli elettrici considerate le dimensioni e la complessità di intervento.

Come per tutte le vetture in circolazione è sempre consigliabile effettuare dei controlli periodici e programmati ma, per non sbagliare, ogni costruttore riporta tempistiche differenti legate alla percorrenza totale. Per esempio Nissan con Leaf prevede un controllo una volta all’anno oppure ogni 15mila Km mentre per Tesla il primo controllo avviene nell’arco di 2 anni e riguarda il liquido dei freni e il filtro abitacolo.