By 17 Dicembre 2021Tecnologia

Batterie allo stato solido: una realtà sempre più vicina

Il gruppo Stellantis torna a far parlare di sé grazie all’investimento fatto per Factorial Energy, startup specializzata negli accumulatori di prossima generazione con cui il gruppo ha sottoscritto un accordo di collaborazione e sviluppo congiunto, per arrivare a produrre batterie allo stato solido.

La strategia, volta a rendere più conveniente e veloce la transizione ai veicoli elettrici, è stata adottata anche da Mercedes-Benz che ha sottoscritto un analogo patto di collaborazione con la stessa Factorial.

La nuova tecnologia di Factorial

Ciò che Factorial Energy si propone di fare è risolvere i problemi di autonomia e sicurezza, che sembrano frenare il mercato dell’elettrico, grazie a una tecnologia chiamata Fest (Factorial Electrolyte System Technology) che, applicata in celle da 40 Ah funzionanti a temperatura ambiente, sfrutta un materiale elettrolitico solido proprietario ed elettrodi ad alta tensione e alta capacità.

La start up afferma di aver sviluppato accumulatori più sicuri dei dispositivi convenzionali e soprattutto più duraturi: senza alcun aumento del costo, offrono dal 20 al 50% di autonomia in più per ogni singola ricarica.