Editoriale Domus

Editoriale Domus

Un unico interlocutore per tutti i settori

Molte innovazioni scaturite dalla sperimentazione


Dall'inizio del 2010 è in corso al Centro Studi CSIA un progetto di verifica dell'attuale "Metodo dei Microtempi" in relazione alle moderne tecnologie costruttive delle vetture e nuove tecniche riparative. Questo progetto consiste in una sperimentazione che prevede di misurare su una decina di vetture i tempi di lavorazione, i tempi fissi e le ulteriori variabili presenti in fase di riparazione simulando le attività di una carrozzeria efficiente, competente e correttamente attrezzata. Questo studio si è svolto nella massima trasparenza nei confronti del Mercato: i processi sono prossimi ad una certificazione di qualità e ogni singola attività è fotografata, filmata e archiviata. 

L'attività di revisione del Metodo è coordinata da una Commissione Tecnica che include membri del CSIA e addetti ai lavori provenienti da CNA(Confederazione Nazionale dell'Artigianato). Al termine dello studio, verrà condotta un'accurata analisi dei dati per perfezionare ed eventualmente correggere l'attuale "Metodo dei Microtempi" che diventerà il procedimento per la determinazione dei tempi del Nuovo Tempario. Il risultato sarà la messa a punto di un tempario che meglio si adatti alle vetture moderne e alle innovative tecniche e metodologie di riparazione, cercando di non lasciare nulla di indeterminato e di non trascurare nessun aspetto del mondo dell'autoriparazione.

2010: PRENDE IL VIA IL PROGETTO TEMPARIO

L'obiettivo del progetto era di verificare e aggiornare l'attuale metodo di determinazione dei tempi, considerando

  • la rapida evoluzione tecnologica dei veicoli, sia per le nuove tecniche costruttive sia per i nuovi componenti
  • il continuo miglioramento delle metodologie e delle tecniche riparative
  • l'adeguamento alle recenti normative in ambito di autoriparazione

Il progetto viene quindi avviato all'interno del CSIA (Centro Studi Indipendente per l'Autoriparazione) dove si è dato vita a un'intensa attività di ricerca e sperimentazione.


2010-2012: LA SPERIMENTAZIONE

La sperimentazione ha coinvolto a tempo pieno un team di tecnici di Quattroruote Professional affiancato da professionisti di CNA che hanno lavorato su diverse tipologie di vetture su tutte le possibili attività di:

  • stacco e riattacco
  • lattoneria
  • verniciatura

Tutti i componenti di carrozzeria della vettura sono stati oggetto di lavorazione e contemporanea misurazione dei tempi diretti e indiretti. Ogni singola attività è stata accuratamente ripresa da telecamere fisse e mobili con registrazioni video complete di time code. Tutte le lavorazioni sono state condotte ricreando nel centro studi una carrozzeria efficiente e correttamente attrezzata.



2013: MOLTE NOVITÀ PREVISTE DAL PROGETTO TEMPARIO 2.0 SONO GIÀ DISPONIBILI OGGI

Nel Tempario attuale sono già inclusi:

  • la distinta degli elementi che compongono il tempo di ciascun componente di carrozzeria 
  • miglioramento della logica delle detrazioni per operazioni complesse, collegata alle distinte 
  • è stato avviato il processo di inclusione di schede tecniche informative per alcuni dei veicoli già presenti in banca dati